ILLINGUAGGIO DELGUSTO

Pepe
Sichuan

Xanthoxylum piperitum

COME ESTRARRE L'AROMA?

Aggiungendolo direttamente nella preparazione al momento della cottura o nella marinatura.

CON COSA PUÒ ESSERE SOSTITUITA?

Unico nel suo genere.

SAPORE

Agrumato, pungente, astringente, menta con note floreali e fruttate. Pizzicorio ed intorpidimento.

AROMA

Agrumato, pungente, anice, pino.

ABBINAMENTI

Carne bianca, carni rosse, infusi, mela, anguria, agrumi e cioccolato fondente.

ORIGINE

LA PIANTA

Il pepe di Sichuan è un arbusto di tipo deciduo, dal portamento eretto e perenne appartenente alla famiglia delle Rutacee. Originario della Cina e di Taiwan, ha delle foglie composte attraenti e fiori color giallo biancastro che fioriscono in tarda primavera e all’inizio dell’estate. In autunno i frutti di una tonalità rosso vivo maturano e gradualmente si aprono dai loro baccelli per rivelare i semi neri lucidi all’interno.

COMPOSTI CARATTERIZZANTI & ANALISI SENSORILE

È naturalmente caratterizzato da una frazione volatile in limonene, linalolo e linalil acetato, che conferiscono note agrumate, floreali e speziate.

Limonene

Conferisce note agrumate, floreali e balsamiche.

Linalolo

Conferisce note floreali, agrumate e moscate.

Linalil acetato

Conferisce note floreali, agrumate e speziate.

RISULTATI DELLA RICERCA A CURA DELL’UNIVERSITÀ DI PISA:

NOME BOTANICO:

ZANTHOXYLUM PIPERITUM – ZANTHOXYLUM BUNGEANUM

NOME COMUNE:

PEPE SICHUAN / PEPE HUAJIAO

FAMIGLIA:

ZINGIBERACEAE

PAESE ORIGINE:

CHINA

PARTE VEGETALE UTILIZZATA:

FRUTTO E FOGLIE

 

COMPONENTE PRINCIPALE:

Volatili: α-pinene, sabinene, mircene, β-pinene, δ-3-carene, p-cymene, limonene, eucaliptolo (1,8-cineolo), (Z)-β-ocimene, (E)-β-ocimene, γ-terpinene, terpinolene, linalolo, 4-terpineolo, acetato di linalile, (E)-anethole, acetato di α-terpinile, acetato di nerile, acetato di geranile.

 

Non volatili: Flavonoidi (catechina, epicatechina, quercetina, rutina), iperoside, quercitrina, acido clorogenico, alchilammidi, cumarine, furanocumarine, tambulina, β-sanshool e γ-sanshool, kaempferol-3-O-rhamnoside

ATTIVITÀ BIOLOGICA:

analgesica, antiossidante, antinfiammatoria, antivirale, anti-obesità, anti-iperlipidemica, anti-diabetica, anti-aterosclerosi, digestiva, antitumorale, neuroprotettiva, anti-osteoporosi, fito-protettiva.

VALUTAZIONE SENSORIALE:

Il pepe di Sichuan produce una combinazione di “formicolio, intorpidimento, astringenza e amarezza” in tutta la cavità orale, irritando il neurone del trigemino (Di Zhang et al. 2021). I sanshooli presenti nel pepe Sichuan evocano sensazioni pungenti.

Il profilo aromatico comprende i seguenti aromi: pepato, green, agrumato, pungente, anice finocchio, brodoso, floreale/perfumato, pino, fruttato, aromatico dolce, simil-petrolio, erba cipollina, terroso, brown e mentolo. Il profilo gustativo comprende: pepato, green, agrumi, pungente, menta, floreale, pino, fruttato, simil-petrolio, terroso, cartone, verde-vinoso, umami, amaro, astringente, pizzicorio e intorpidimento.

DESCRIZIONE:

L’importanza terapeutica del pepe sichuan è attribuita principalmente alla regolazione di TRPV1 e TRPA1 (recettori-canale presenti a livello delle fibre sensoriali) da parte del sanshool. Agendo su questi canali, fornisce sollievo dal dolore, protezione gastrointestinale, antitumorale, e ha effetti antinfiammatori. Altri componenti come polifenoli, cumarine, alcaloidi, procurano benefici per la salute dei sistemi digerente e circolatorio.

Il frutto di Zanthoxylum piperitum è utilizzato in Asia sia come pianta medicinale, sia come spezia, per trattare disturbi digestivi, elmintici e degenerativi.

Z. piperitum ha effetti antiossidanti, antinfiammatori, anti-osteoartritici e contro la proliferazione dell’osteosarcoma.

Gli estratti di pepe del Sichuan presentano un’attività specifica di scavenging contro i radicali dell’ossigeno (azione antiossidante diretta).

Gli oli essenziali derivati dal frutto del pepe sichuan possono inibire la crescita di comuni agenti patogeni di origine alimentare, compresi i ceppi batterici delle famiglie gram positive e gram negative.

Il frutto di Z. piperitum ha dimostrato di poter inibire la perdita ossea alveolare nella parodontite, grazie al suo effetto di rimodellamento/regolazione osseo (regolazione dei fattori legati alla maturazione dell’osteoblasto). Il trattamento con pepe sichuan in topi senza le ovaie ha ripristinato i livelli di densità minerale ossea (BMD) femorale e tibiale. Poiché la BMD è responsabile della forza ossea, il pepe sichuan può essere utile per migliorare questa capacità dell’osso nell’osteoporosi.

La quercitrina, un flavonoide di Z. piperitum, ha dimostrato di migliorare l’osteoporosi post-menopausale in topi ovariectomizzati.

L’iperoside, uno dei composti flavonoidi primari nel genere Zanthoxylum, è risultato essere associato all’inibizione della via di segnalazione pro-infiammatoria che coinvolge NF-κB (fattore che promuove la produzione di sostanze infiammatorie).

Il β-sanshoolo e il γ-sanshoolo, isolati dal pericarpo di Zanthoxylum piperitum, esibiscono (in un modello animale sperimentale) un’azione rilassante sul muscolo circolare del corpo dello stomaco, e stimolano la contrazione del muscolo longitudinale dell’ileo e del colon distale.

Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie dell’estratto di pepe di Sichuan sono in gran parte correlate al suo contenuto di polifenoli.

Oltre al suo utilizzo come fragranza e come spezia, l’estratto di pepe di Sichuan ha anche dimostrato di avere attività antimicrobica, antivirale, fitoprotettiva, di migliorare l’assorbimento transdermico dei farmaci e di diminuire i livelli dei lipidi. Tutte queste capacità rendono il pepe di Sichuan un ingrediente promettente nelle industrie alimentari, cosmetiche, farmaceutiche e agricole.

 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI:

Di Zhang, Xiaoxia Sun, Battino M., Xiaoou Wei, Jiyong Shi, Lei Zhao, Si Liu, Jianbo Xiao, Bolin Shi, Xiaobo Zou. (2021). A comparative overview on chili pepper (capsicum genus) and sichuan pepper (zanthoxylum genus): From pungent spices to pharma-foods, Trends in Food Science & Technology, Volume 117, Pages 148-162, ISSN 0924-2244. segui il link

Jingjing Luo, Jingxuan Ke, Xiaoyan Hou, Shanshan Li, Qingying Luo, Hejun Wu, Guanghui Shen, Zhiqing Zhang. (2022). Composition, structure and flavor mechanism of numbing substances in Chinese prickly ash in the genus Zanthoxylum: A review. Food Chemistry, Volume 373, Part B, 131454, ISSN 0308-8146. segui il link

Mi Hye Kim, Haesu Lee, In Jin Ha, Woong Mo Yang. (2021). Zanthoxylum piperitum alleviates the bone loss in osteoporosis via inhibition of RANKL-induced c-fos/NFATc1/NF-κB pathway. Phytomedicine, Volume 80, 153397, ISSN 0944-7113, segui il link

 

Mi Hye Kim, Hye Ji Lee, Jung-Chul Park, Jongki Hong, Woong Mo Yang. (2017). Zanthoxylum piperitum reversed alveolar bone loss of periodontitis via regulation of bone remodeling-related factors. Journal of Ethnopharmacology, Volume 195, Pages 137-142, ISSN 0378-8741. segui il link

Hashimoto K, Satoh K, Kase Y, Ishige A, Kubo M, Sasaki H, Nishikawa S, Kurosawa S, Yakabi K, Nakamura T. (2001). Modulatory effect of aliphatic acid amides from Zanthoxylum piperitum on isolated gastrointestinal tract. Planta Med, Volume 67 (2): 179-81. ISSN 0032-0943 doi: segui il link

 

Yue Ji, Shiming Li, Chi-Tang Ho. (2019). Chemical composition, sensory properties and application of Sichuan pepper (Zanthoxylum genus). Food Science and Human Wellness, Volume 8, Issue 2, Pages 115-125, ISSN 2213-4530.

segui il link

 

Xiaoxia Sun, Di Zhang, Lei Zhao, Bolin Shi, Jianbo Xiao, Xuhao Liu, Marcillinus Zekruman, Yuqian Hu, Auriol Ngouana, Jiyong Shi, Xiaobo Zou. (2020). Antagonistic interaction of phenols and alkaloids in Sichuan pepper (Zanthoxylum bungeanum) pericarp. Industrial Crops and Products, Volume 152, 112551, ISSN 0926-6690. segui il link

 

Gongshun Yang, Edgar Chambers, Hongwei Wang. (2020). Flavor lexicon development (in English and Chinese) and descriptive analysis of Sichuan pepper. Journal of Sensory Studies, e12636. segui il link

 

Tsutomu Hatano, Kazutoshi Inada, Tomo-omi Ogawa, Hideyuki Ito, Takashi Yoshida. (2004). Aliphatic acid amides of the fruits of Zanthoxylum piperitum. Phytochemistry, Volume 65, Issue 18, Pages 2599-2604, ISSN 0031-9422.

segui il link

 

SPERIMENTAZIONE & INNOVAZIONE

QUALITÀ

TRADIZIONE

INNOVAZIONE

Vuoi inviarci un commento o un suggerimento?

Compila il form per permetterci di ringraziarti per il tuo prezioso contributo.

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Come possiamo aiutarti?

Ti piacerebbe collaborare con noi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi entrare nel nostro team?

Carica il tuo CV in formato PDF (massimo 5Mb)
Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi diventare un nostro
brand ambassator o rivenditore?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi farci conoscere le tue materie prime?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi proporci i tuoi servizi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Sei un blogger o un influencer?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi proporci una sponsorship o partnership?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Ti piacerebbe collaborare con noi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social: