ILLINGUAGGIO DELGUSTO

Pepe
Garofanato

Pimenta Dioica L.

COME ESTRARRE L'AROMA?

Estrazione a caldo o per infusion e in olio, non superando mai i 40°

CON COSA PUÒ ESSERE SOSTITUITA?

Unico nel suo genere.

SAPORE

Piccantezza leggera e amarostica. Note che ricordano la cannella, i chiodi di garofano e noce moscata.

AROMA

Legnoso e balsamico.

ABBINAMENTI

Risotti, carne marinata, salvaggina, stufati, composti per salumi, brodi ridotti.

ORIGINE

LA PIANTA

Il Pepe Garofanato o Pimento, è più comunemente conosciuto in Italia come Pepe della Giamaica. Viene anche chiamato “all spice”, nome che deriva dalla sua peculiarità di ricordare il sapore di numerose spezie. Un unico frutto che racchiude i sentori dei chiodi di garofano, della cannella, della noce moscata e del pepe. La pianta di pimento è un sempreverde che può raggiungere un’altezza fino a 7-13 metri. È una pianta che può sopravvivere anche per 100 anni.

COMPOSTI CARATTERIZZANTI & ANALISI SENSORILE

È naturalmente caratterizzato da una frazione volatile in eucaliptolo, methyl eugenolo, delta-3-carene e limonene, che conferiscono note balsamiche, floreali e speziate.

Eucaliptolo

Conferisce note balsamiche

Methyl eugenolo

Conferisce note speziate.

Delta-3-carene

Conferisce note legnose.

Limonene

Conferisce note floreali.

RISULTATI DELLA RICERCA A CURA DELL’UNIVERSITÀ DI PISA:

NOME BOTANICO:

PIMENTA DIOICA L.

NOME COMUNE:

PIMENTO O PEPE GAROFANATO

FAMIGLIA:

MYRTACEAE

PAESE ORIGINE:

INDIE OCCIDENTALI E AMERICA CENTRALE, IN PARTICOLARE GIAMAICA E CUBA

PARTE VEGETALE UTILIZZATA:

FRUTTO E FOGLIE

 

COMPONENTE PRINCIPALE:

Volatili: α-thujene, α-pinene, camfene, sabinene, mircene, β-pinene, α-phellandrene, δ-3-carene, p-cymene, limonene, eucaliptolo (1,8-cineolo), γ-terpinene, 1-octanolo, p-cymenene, linalolo, 4-terpineolo, α-terpineolo, metil cavicolo, eugenolo, metil eugenolo, α-copaene, β-elemene, β-cariofillene, α-humulene, ossido di cariofillene.

 

Non volatili: Flavonoidi (ederagenina, isoquercitrina, epicatechina ), acido tannico, acido ferulico, acido clorogenico

ATTIVITÀ BIOLOGICA:

Antiossidante, antifungina, antibatterica, antiparassitaria, antinfiammatoria, antitumorale, antiallergica, epatoprotettiva, analgesica, neuroprotettiva, digestiva, analgesica, antidiabetica.

VALUTAZIONE SENSORIALE:

Gusto e sapore aromatici che ricordano una miscela di cannella, chiodi di garofano e noce moscata, da cui il nome in inglese “allspice”.

DESCRIZIONE:

L’Eugenolo è il principale componente del pepe garofanato ed è tra i maggiori responsabili degli effetti antiossidanti di questa spezia.

L’olio essenziale di P. dioica può avere un grande potenziale nei trattamenti antifungini sicuri ed ecocompatibili dei prodotti immagazzinati (mais), come pure nella gestione di malattie infettive vegetali grazie alla sua attività contro funghi e batteri, come: Fusarium, Salmonella, Listeria, Colletotrichum, Pseudomonas, Aspergillus. Questa pianta potrebbe diventare un’alternativa moderna, efficace e senza rischi per la salute dei consumatori, al posto dei fungicidi sintetici.

Altro componente con proprietà benefiche è l’ederagenina, che mostra spiccate attività antimicrobiche.

L’olio essenziale di P. dioica è in grado di inibire, in vitro e in vivo, la crescita del parassita Leishmania amazonensis.

Altro componente importante del pepe garofanato è la quercetina, estratta dalle sue bacche. Questo flavonoide conferisce al P. dioica proprietà antinfiammatorie, in quanto inibisce l’enzima responsabile della formazione dell’istamina a partire dall’istidina. L’istamina è una sostanza endogena coinvolta in numerose reazioni fisiologiche (allergie, dilatazione dei capillari, neurotrasmissione) e la sua inibizione, in particolari condizioni fisiologiche, risulta altamente benefica per prevenire l’infiammazione.

Anche nelle foglie di P. dioica sono presenti dei composti bioattivi importanti per la loro azione antinfiammatoria e antivirale (anti-SARS-CoV-2). In particolare, la rutina mostra maggiori effetti antivirali, mentre l’acido ferulico presenta maggiori proprietà antinfiammatorie (valutate tramite i livelli di marker infiammatori come interleuchine e TNF-alfa).

L’attività antinfiammatoria dei composti fenolici isolati dalle bacche di pepe garofanato è attribuita, non solo all’inibizione di mediatori che promuovono l’infiammazione (istamina), ma anche alla riduzione dell’edema infiammatorio.

L’olio essenziale del pepe garofanato ha numerose proprietà terapeutiche: anestetiche, analgesiche, antimicrobiche, antiossidanti, antisettiche, acaricida, miorilassanti.

Le bacche di Pimento giamaicano macinate sono in grado di inibire la glicazione delle proteine, a dimostrazione del suo potenziale come efficace agente antidiabetico.

 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI:

Hiroe Kikuzaki, Sanae Hara, Yayoi Kawai, Nobuji Nakatani*Hiroe Kikuzaki, Sanae Hara, Yayoi Kawai, Nobuji Nakatani. (1999). Antioxidative phenylpropanoids from berries of Pimenta dioica. Phytochemistry 52, 1307-1312. segui il link

Martin Zabka, Roman Pavela, Ludmila Slezakova. (2009). Antifungal effect of Pimenta dioica essential oil against dangerous pathogenic and toxinogenic fungi. Industrial Crops and Products, Volume 30, Issue 2, Pages 250-253, ISSN 0926-6690. segui il link

Aidé Velázquez Silva, Leticia Robles Yerena, Laura Leticia Barrera Necha. (2021). Chemical profile and antifungal activity of plant extracts on Colletotrichum spp. isolated from fruits of Pimenta dioica (L.) Merr.. Pesticide Biochemistry and Physiology, Volume 179, 104949, ISSN 0048-3575. segui il link

Chaudhari AK, Singh VK, Dwivedy AK, Das S, Upadhyay N, Singh A, Dkhar MS, Kayang H, Prakash B, Dubey NK. (2020). Chemically characterised Pimenta dioica (L.) Merr. essential oil as a novel plant based antimicrobial against fungal and aflatoxin B1 contamination of stored maize and its possible mode of action. Nat Prod Res. Mar;34(5):745-749. segui il link

 

Lianet Monzote, Laura Machín, Adiel González, Ramón Scull, Yamilet I. Gutiérrez, Prabodh Satyal, Lars Gille and William N. Setzer. (2023). Eugenol-Rich Essential Oil from Pimenta dioica: In Vitro and In Vivo Potentialities against Leishmania amazonensis. Pharmaceuticals 2024, 17,

64. segui il link

 

Yoko Nitta, Hiroe Kikuzaki, Hiroshi Ueno. (2009). Inhibitory activity of Pimenta dioica extracts and constituents on recombinant human histidine decarboxylase. Food Chemistry, Volume 113, Issue 2, Pages 445-449, ISSN 0308-8146. segui il link

Heba A. El Gizawy, Sylvia A. Boshra, Ahmed Mostafa, Sara H. Mahmoud, Muhammad I. Ismail, Aisha A. Alsfouk, Azza T. Taher and Ahmed A. Al-Karmalawy. (2021). Pimenta dioica (L.) Merr. Bioactive Constituents Exert Anti-SARS-CoV-2 and Anti-Inflammatory Activities: Molecular Docking and Dynamics, In Vitro, and In Vivo Studies. Molecules, 26 (19), 5844. segui il link

Priya S Rao, Sheth Navinchandra, KN Jayaveera. (2012). An important spice, Pimenta dioica (Linn.) Merill: A Review. International Current Pharmaceutical Journal 2012, Volume 1, ISSUE 8: 221-225. segui il link

 

Jarquín-Enríquez, L., Ibarra-Torres, P., Jiménez-Islas, H. and Flores-Martínez, N. L. (2021). Pimenta dioica: a review on its composition, phytochemistry, and applications in food technology. International Food Research Journal 28(5): 893 – 904.

 

V.S. Murali, V.N. Meena Devi, P. Parvathy, M. Murugan. (2021). Phytochemical screening, FTIR spectral analysis, antioxidant and antibacterial activity of leaf extract of Pimenta dioica Linn. Materials Today: Proceedings, Volume 45, Part 2, Pages 2166-2170, ISSN 2214-7853.

segui il link

 

SPERIMENTAZIONE & INNOVAZIONE

QUALITÀ

TRADIZIONE

INNOVAZIONE

Vuoi inviarci un commento o un suggerimento?

Compila il form per permetterci di ringraziarti per il tuo prezioso contributo.

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Come possiamo aiutarti?

Ti piacerebbe collaborare con noi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi entrare nel nostro team?

Carica il tuo CV in formato PDF (massimo 5Mb)
Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi diventare un nostro
brand ambassator o rivenditore?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi farci conoscere le tue materie prime?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi proporci i tuoi servizi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Sei un blogger o un influencer?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Vuoi proporci una sponsorship o partnership?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social:

Permettici di aiutarti.

Ti piacerebbe collaborare con noi?

Continuate a seguirci sul nostro sito e sui nostri canali social: