Dragoncello

SFUMATURA AROMATICA

AROMATICA

"Balsamico con tendenza al dolce, poco sapido, poco acido."

Il Dragoncello, Artemisia dracunculus L. o estragone, è un'erba aromatica e amara di una pianta perenne. Ha un gusto molto particolare e pungente, tanto da essere indicata in sostituzione del sale a chi sta seguendo una dieta iposodica.
Davide Mazza
Chef
ANALISI SENSORIALE
INTENSITÀ PERCEPITA BASSA

ABBINAMENTI:

SCHEDA
TECNICA

SAPORE
intenso aromatico tendenzialmente agrumato
AROMA
balsamico legnoso erbaceo con sentori di liquirizia
COLORE
verde scuro
Come estrarre al meglio l’aroma?
Attraverso l'infusione in oli aromatici o in salse a base grassa.
Quale spezia può sostituirla?
Anice, liquirizia
Su cosa è particolarmente indicata?
Con le uova, sui ceci, sul pesce, con i finocchi, con il pollo e nell’aceto
Composto aromatico principale?
Estragolo

SFUMATURA AROMATICA

PERCEZIONE SULLA LINGUA
Le spezie ed erbe aromatiche riescono a conferire un aroma e un sapore complesso, ricercato, piacevole e sfaccettato. Sono in grado di generare un’interessante e importante sensazione retrolfattiva in grado di enfatizzare il sapore e l’aroma della pietanza.
SI ABBINA CON
Sfumatura sensoriale Sapida, Umami, Fresca e Piccante
ATTENUATA DA
Sfumatura sensoriale Piccante.
EQUILIBRATA DA
Sfumatura sensoriale Fresca.
RAFFORZATA DA
Sfumatura sensoriale Umami e Sapida.

LA SFUMATURA AROMATICA

La sfumatura sensoriale Aromatica è piena, avvolgente, armoniosa, permette di esaltare tutte le note sensoriali delle altre spezie e valorizza tutte le altre sfumature. Armoniosa nell’espressione e concreta nella sensazione. È una vera alleata della sana alimentazione perchè riesce a conferire gusto e sfumature ai piatti, permettendo di ridurre la quantità di sale che introduciamo nelle nostre preparazioni. Queste spezie ed erbe aromatiche, ricche di proprietà organolettiche, riescono a conferire un aroma e un sapore complesso, ricercato, piacevole e sfaccettato. Nella nostra selezione “Sfumatura sensoriale aromatica” raccoglie spezie ed erbe aromatiche, prevalentemente quelle della tradizione culinaria italiana, in grado di fornire gradevoli sfumature ai piatti della nostra cucina quotidiana. Gusto, ricercatezza, piacevolezza, colore ai piatti… in modo sano e naturale!
Leggi di più Chiudi
La pianta
Origine & Coltivazione
Per non sprecarla
Ricette tipiche

INFORMAZIONI

Storia:

Il Dragoncello, originario della Russia Meridionale e della Siberia, è stato successivamente molto apprezzato dagli Arabi che contribuirono attivamente a portarlo nell’area del bacino Mediterraneo. Esistono prevalentemente due tesi sulla diffusione di quest’erba in Italia. Una sostiene che giunse in Toscana al seguito di Carlo Magno nel 774, mentre l’altra sostiene che si è diffuso in seguito alle Crociate. Di certo c’è che nel Medioevo era presente in alcuni scritti di medicina. Intorno al 1100 comincia ad essere un ingrediente tipico della cucina senese per preparare sughi e salse.
Leggi di più Chiudi

Curiosità:

Spesso viene chiamato “piccolo drago” perché le sue radici ricordano un groviglio di serpenti. In passato veniva chiamato anche “Erba Dragone” perché nella tradizione popolare gli venivano attribuite proprietà in grado di guarire dai morsi degli animali. Esiste anche un’antica leggenda romantica: si racconta che durante il periodo dell’occupazione napoleonica una bellissima ragazza senese si innamorò di un cavaliere dragone. Un giorno il cavaliere scuotendo gli stivali dalla finestra fece cadere dei semini in un vaso sottostante. In quel vaso nacque una piantina che venne chiamata “dragoncello”.
Leggi di più Chiudi

Dal 1969 sempre
sulla tua tavola. con la tua famiglia. nella tua cucina.

In che formato è disponibile:

No products found

Dove lo trovo sullo scaffale:

Raccolta differenziata:
Siamo attenti al rispetto di uno sviluppo ecosostenibile.
Scopri QUI la nostra pagina dedicata!
Allergeni:
Il dragoncello in natura non contiene glutine.
Come si conserva?
Il dragoncello essiccato va conservato a temperatura ambiente, al riparo dalla luce, in un luogo fresco e asciutto.

“Il gusto piccante è un amplificatore naturale dei sapori. In cucina si utilizza per enfatizzare e marcare i sapori caratteristici di una pietanza. La piccantezza è il brio, la forza, l’intraprendenza. È un gusto deciso che lascia il segno. È il gusto che usi quando vuoi stupire, sedurre, ammiccare, giocare.”

#DAIPEPEALLATUAVITA

#daipepeallatuavita

Non un hashtag,
ma uno STILE DI VITA.

@italpepesrl

Shop

Acquista i nostri prodotti.

QUALITÀ

TRADIZIONE

INNOVAZIONE