Scopri la spezia

Sommacco

Sfumatura

Fresca

Intensità:

abbinamento:

La sfumatura sensoriale fresca valorizza le verdure crude e alla griglia, le insalate e i carpacci

Scopri di più

La sfumatura sensoriale fresca indica la sensazione che percepiamo quando alcuni principi attivi riescono ad ingannare il nostro sistema nervoso, in particolare i recettori adibiti a rilevare gli abbassamenti di temperatura denominati TRPM8. Alcune piante, come ad esempio la menta o l’eucalipto, possiedono dei principi attivi (in questo caso mentolo ed eucaliptolo) che sono in grado di interagire con la struttura del recettore TRPM8, scatenando così la risposta al freddo. La sfumatura sensoriale fresca dona una sensazione di pulizia al palato, di freschezza e armonia.Facilita la salivazione e crea un piacevole equilibrio sensoriale.

Una nota fresca ai piatti è molto apprezzata nella nostra tradizione culinaria. In estate, attribuiamo una nota di piacevole freschezza a piatti freddi, verdure, carpacci, insalate e bevande. In inverno invece non c’è niente più ristoratore di una tisana, un the o un infuso con le gradevoli, ricercate e raffinate note fresche della menta, del cardamomo o dell’anice.

La nostra selezione “Sfumatura sensoriale fresca” raccoglie spezie ed erbe aromatiche in grado di donare questa piacevole sensazione ai piatti e alle bevande. In particolare è in grado di rendere speciali verdure crude e alla griglia, carpacci e insalate.

Come estrarre al meglio l’aroma?

Pestandolo e aggiungendolo direttamente sulle pietanze. Se in polvere, dobbiamo unirlo con una salsa a base grassa, come yogurt o la panna acida

Con quale spezia può essere sostituita?

Unico nel suo genere.

Su cosa è particolarmente indicata?

Verdure, pomodori, ceci, carne, pesce, yogurt e formaggi

Composto aromatico principale

Tannini e ad alcuni acidi organici (malico, citrico, succinico, maleico).

zone di percezione:

È la sensazione che percepiamo quando alcuni principi attivi riescono ad ingannare il nostro sistema nervoso, in particolare i recettori adibiti a rilevare gli abbassamenti di temperatura, scatenando così la risposta al freddo.

Attenuata da:

Sfumatura sensoriale umami, sapida e amara

Equilibrata da:

Sfumatura sensoriale aromatica

Rinforzata da:

Sfumatura sensoriale dolce e piccante

Si abbina con:

Sfumatura sensoriale piccante, dolce e aromatica

Analisi

Sensoriale

"Sentore acidulo, poco sapido, poco amaro, sentore di dolcezza, aspro."
Il sommacco, il cui nome deriva da summaq, che in aramaico significa “rosso” è un arbusto della famiglia delle anacardiaceae. La sua diffusione in ambito gastronomico è dovuto al largo impiego che ne faceva la cucina araba medievale. Oggi è un ingrediente molto usato nelle cucine libanesi, siriane, turche e iraniane, ma si sta diffondendo anche tra i cuochi occidentali. Fa parte delle spezie che formano la miscela Zahar, utilizzata in Nordafrica, Turchia e Giordania.

la
Pianta

Il sommacco è una pianta appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae. È un arbusto deciduo (destinato a cadere) che può raggiungere anche tre metri di altezza.
Le sue foglie sono pennate e lunghe tra i 10 e i 20 centimetri, con bordo seghettato. Sono ricche di tannino e trementina. I fiori sono di colore giallo-verdastro e riuniti in pannocchie. I suoi frutti sono rosso-bruni e per essere consumati vanno necessariamente essiccati. In Italia lo troviamo soprattutto in Sicilia, in particolare nella zona di Palermo e di Trapani.
R

Sapore

agrumato che ricorda limone e lime
R

Aroma

intenso se pestato e aromatico fresco
R

Colore

rosso granata

nel
Mondo

Origine della pianta

Mediterraneo e Medio Oriente

I principali produttori delle spezie

Italia (Sicilia in particolare), Turchia, Iran e Asia Centrale

Origine

Mediterraneo e Medio Oriente

Nome botanico

Rhus coriaria

Periodo fioritura

Maggio-agosto

Colore del fiore

Bianco giallastro

Periodo basamico

Luglio

Quale parti si utilizza della pianta

Bacche essiccate, che vengono pulite e che alcune volte vengono tenute in salamoia diversi giorni. Dopo la macinazione, vengono poste nuovamente ad essiccare.

Per non sprecarla:

Puoi utilizzare il sommacco per tingere i tessuti. Il procedimento è semplicissimo: 1- Inserisci la spezia in acqua e porta il tutto ad ebollizione per circa un’ora. 2- Filtra la spezie e rimetti sul fuoco l’acqua. Porta nuovamente ad ebollizione. 3- Togli il tutto dal fuoco e immergi il tessuto che vuoi tingere per circa 12 ore. Successivamente elimina l’acqua in eccesso e mettilo ad asciugare. 4- Fissa il colore immergendo il tessuto in una soluzione di aceto bianco e acqua (proporzione consigliata 1:4). Lascia in ammollo per almeno 30 minuti, rigirando di tanto in tanto i capi con le mani dopo aver indossato un paio di guanti. 5- Togli il tessuto dal liquido e mettilo ad asciugare. Infine lava il capo con acqua fredda e un detersivo per capi delicati. Procedi con un normale lavaggio per capi delicati.

Ricette
tipiche:

Kebab, Falafel

Miscele dove è presente:

Za'atar

Storia:

È utilizzato nella cucina mediorientale fin dal XII secolo, essendo uno degli ingredienti fondamentali della miscela di spezie chiamata Za'atar. I Romani lo importavano dalla Siria, usandolo come acidificante, al posto del limone e come colorante per le pelli a cui conferisce una serie di tonalità che vanno dal verde all’azzurro. Il suo uso in cucina, fino agli anni 80 del 1900, era quasi esclusivamente circoscritto alla tradizione mediorientale. Negli ultimi decenni, invece, si è diffuso anche nelle cucine occidentali.

Curiosità:

Si presta bene anche a usi alternativi alla cucina e alla medicina, infatti, viene usato per la concia delle pelli donando una serie di tonalità che vanno dal verde all’azzurro

le vostre
domande

Dove lo trovo
sullo scaffale?

7° piano
Sezione destra
Colore VERDE

In che formato
è disponibile?

Come si
conserva?

Il sommacco va conservato a temperatura ambiente, al riparo dalla luce, in un luogo fresco e asciutto.

Contiene
glutine?

Il sommacco in natura non contiene glutine.

Raccolta
differenziata

Verifica le disposizione del tuo comune.

Seguici sui social

error: Contenuto protetto!