fbpx

BARBABIETOLA ROSSA

CHE COS'E' LA BARBABIETOLA ROSSA?

La barbabietola rossa (Beta Vulgaris) è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee, ossia un tipo di piante tipiche delle regioni temperate a cui appartengono anche gli spinaci. Comunemente conosciuta anche come rapa rossa, carota rossa o barba rossa. È una pianta erbacea a ciclo annuale e biennale, di colore rosso ed è costituita da radici commestibili. Le foglie hanno una particolare forma a cuore e i fiori presentano 5 petali riuniti in spighe. La fioritura avviene durante i mesi caldi, tra luglio e settembre. Il colore della barbabietola è dato dalla presenza della betaina, un pigmento solubile in acqua. Dalle barbabietole si estrae un colorante totalmente naturale che viene normalmente utilizzato nell’industria alimentare e per la tradizionale tintura di tessuti.

DA DOVE VIENE?

Questa pianta è originaria dell’Africa del Nord.

AROMA E GUSTO

Caratteristico e leggermente dolciastro.

CONTIENE GLUTINE?

La Barbabietola rossa in natura non contiene glutine.

QUANDO SI RACCOGLIE?

La raccolta parte quando il diametro delle radici è di circa 5-7 centimetri (circa 70 giorni dopo la semina).

COME SI CONSERVA?

La barbabietola rossa va conservato a temperatura ambiente, al riparo dalla luce, in un luogo fresco e asciutto.

FORMATI DISPONIBILI

65 cc;

ABBINAMENTI


STORIA E CURIOSITA' SULLA BARBABIETOLA ROSSA

Originaria dell’Africa, la barbabietola era conosciuta e apprezzata dai greci e dai romani non solo come cibo ma anche per le proprietà medicinali che gli venivano attribuite. Grazie alle coltivazioni nei monasteri arrivò in Spagna e Francia, ma inizialmente di questa pianta si usavano solo le foglie. Nel ‘700 ci fu un aumento esponenziale dell’uso di questa pianta a scopi alimentari, perché venne scoperto da Sigismund Marggraf che da essa si può estrarre dello zucchero. Le guerre napoleoniche nel 1806 causarono il blocco dell’importazione dello zucchero di canna. Cinque anni dopo, un gruppo di scienziati francesi mostrarono a Napoleone dei panetti di zucchero estratti dalla barbabietola. Ne rimase così soddisfatto ed entusiasta che ordinò la coltivazione immediatamente. Nel giro di pochi anni, sorsero ben 300 fabbriche di zucchero ricavato dalla barbabietola in tutta Europa.

#DAIPEPEALLATUAVITA CON LA BARBABIETOLA ROSSA DI ITALPEPE