fbpx
BIO

Abbiamo un "cuore" BIO



PEPERONCINO

CHE COS'E' IL PEPERONCINO?

Il peperoncino è tra i condimenti più utilizzati dalla cucina mediterranea e orientale. È particolarmente amato nelle regioni del Sud d’Italia, che spesso lo utilizzano come l’elemento principe delle loro preparazioni quotidiane. Esistono tantissime varietà di peperoncino, ognuna con un grado diverso di piccantezza. Esistono tanti metodi di misurazione della piccantezza, ma sicuramente quello più famoso è la “Scala di Scoville”, il cui nome è legato al chimico che la introdusse all’inizio del ‘900. Il peperoncino dà quel pizzico di vivacità a ogni piatto, sia esso dolce o salato.


DA DOVE VIENE?

Del Centro e del Sud America.


AROMA E GUSTO

Caratteristico e piccante.


CONTIENE GLUTINE?

Il Peperoncino in natura non contiene glutine.


QUANDO SI RACCOGLIE?

Da giugno a settembre.


COME SI CONSERVA?

Il peperoncino va conservato a temperatura ambiente, al riparo dalla luce, in un luogo fresco e asciutto.




ABBINAMENTI



STORIA E CURIOSITA' SUL PEPERONCINO

Il peperoncino è arrivato in Europa stivato nelle caravelle di Cristoforo Colombo e fu etichettato con il nome “chili”. Sembrerebbe che il primo occidentale che conobbe il sapore piccante del peperone fu il medico della seconda spedizione di Cristoforo Colombo. Fino al XVI secolo nessun popolo della civiltà occidentale conosceva il gusto del peperoncino, ma sin dal primo assaggio apparve immediatamente un ottimo alleato per rendere più interessanti le pietanze. Il principio attivo del peperoncino che lo rende piccante è la capsaicina. Questo stimola sulla lingua i recettori del dolore, dandoci la sensazione di “pizzicore”. Per alleviare questa sensazione di bruciore possiamo bere del latte intero, mangiare del formaggio o una fetta di pane e olio: i grassi contenuti in questi alimenti ci aiuteranno ad alleviare la sensazione di bruciore.

#DAIPEPEALLATUAVITA CON IL PEPERONCINO DI ITALPEPE