DRAGON FRUIT

AD ALTO CONTENUTO DI CALCIO

Che cosa è il DRAGON FRUIT?

Il Dragon Fruit è un frutto esotico noto come Pitaya, il cui nome trae origine da una pianta grassa facente parte della famiglia delle Cactaceae.

Essa nasce nel Messico e nelle Ande settentrionali e risulta notevolmente gradito in Cina, dove è ritenuto un alimento molto pregiato. Al giorno d’oggi è particolarmente diffuso nei paesi a clima caldo o tropicale, dunque per lo più quelli asiatici.

Su cosa sta bene?

SAPEVI CHE…?

Il Dragon Fruit è fonte di calcio?
Il calcio contribuisce alla normale coagulazione del sangue, al normale metabolismo
energetico, alla normale funzione muscolare, alla normale neurotrasmissione, alla
normale funzione degli enzimi digestivi; interviene nel processo di divisione e di
specializzazione delle cellule; è necessario per il mantenimento di ossa e denti
normali.

PROPRIETÀ
NUTRIZIONALI

DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE PER 100G

ENERGIA
GRASSI
di cui acidi grassi saturi
CARBOIDRATI
di cui zuccheri
PROTEINE
SALE
CALCIO
1559 kJ / 373 kcal
8.8 g
0.9 g
48.7 g
33.8 g
9.8 g
0.03 g
207,8 mg
26% VNR*

A QUANTO CORRISPONDE UN FLACONE?

PROPRIETÀ
NUTRIZIONALI

DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE PER 100 G

ENERGIA: 1559 kJ / 373 kcal

GRASSI: 8.8 g
di cui acidi grassi saturi: 0.9 g

CARBOIDRATI: 48.7 g
di cui zuccheri: 33.8 g

PROTEINE: 9.8 g

SALE: 0.03 g

CALCIO:
207,8 mg / 26% VNR*

*VNR=Valore nutritivo di riferimento

A QUANTO CORRISPONDE UN FLACONE?

AROMA E GUSTO

Spice up your life.

Il dragon fruit si caratterizza per il suo sapore fresco e leggero che ricorda un po’ quello del kiwi grazie ai semini presenti al suo interno.

AROMA E GUSTO

Spice up your life.

Il dragon fruit si caratterizza per il suo sapore fresco e leggero che ricorda un po’ quello del kiwi grazie ai semini presenti al suo interno.

PROVENIENZA E CURIOSITÀ

 

PROVENIENZA

Il dragon fruit è originario del Messico e delle Ande settentrionali.

 

 

 

CURIOSITÀ

 

La mitologia narra che in Cina piuttosto che un frutto, era considerato un uovo di drago solidificato. I cinesi erano infatti fortemente convinti che questo frutto provenisse dal respiro infuocato di un drago. Inoltre questo frutto spesso veniva consegnato dai soldati più valorosi al proprio imperatore per celebrare la vittoria e quest’ultimo poteva decidere di concederlo in dono ai soldati più meritevoli aumentando il loro valore e prestigio.

.

 

 

 

STAGIONALITÀ

 

La pitaya non è facilmente reperibile sul mercato italiano ed è genericamente più semplice da trovare sotto il periodo natalizio.

SCOPRI I 5 SAPORI DELLA SALUTE

ROSSO

La frutta e le verdure di colore rosso hanno un alto contenuto di due fitocomposti con azione antiossidante, il Licopene e le Antocianine.

Gli alimenti appartenenti a questa categoria forniscono un nutriente importantissimo: la vitamina C che, se assunta giornalmente in almeno 200mg, contribuisce al mantenimento della normale funzione del sistema immunitario e alla formazione del collagene, oltre che avere effetti benefici su ossa, cartilagini, gengive, pelli e denti.